Quadraro Boxe

La "Palestra Popolare Quadraro" è una delle più importanti realtà di sport popolare di Roma, nata nel 2009 per iniziativa del CSOA Spartaco in seguito all'occupazione di un grande spazio inutilizzato da anni e situato nel cuore del quartiere Quadraro.

Sin dalla sua genesi, dunque, la palestra rappresenta una radicale alternativa ai processi di privatizzazione, marginalizzazione e speculazione edilizia che interessano la periferia sud-est di Roma. Grazie allo spirito di collaborazione ed impegno che lega i suoi fondatori, gli istruttori e tutti coloro che la frequentano, la Palestra Popolare è cresciuta sino a diventare un punto di riferimento, non solo sportivo, per il Quadraro e gli altri quartieri della zona Appio-Tuscolana.

Nel corso della sua decennale attività, la Palestra Popolare si è affermata nello scenario della boxe capitolina, organizzando rassegne e incontri e portando i propri pugili a competere a livello nazionale e internazionale. I corsi di pugilato sono il motore trainante della palestra stessa e sono indirizzati ad amatori e professionisti, oltre che a bambine e a bambini del quartiere, per i quali la partecipazione è gratuita. 

Ho frequentato e seguito le attività della Palestra Popolare per oltre due anni, documentando i continui lavori nei locali, gli allenamenti di gruppo o individuali, i numerosi eventi promossi e le imprese degli atleti e delle atlete sul ring. Ho sopratutto avuto la fortuna di conoscere una realtà straordinaria, di far parte di una comunità di persone caparbie e coraggiose, di vivere un'esperienza il cui valore sociale e politico travalica la dimensione prettamente sportiva.

------------------------------------------------------

The "Palestra Popolare del Quadraro" is an independent and counter-cultural sport organization of Rome. In 2009, a large and abandoned area was occupied by the CSOA (independent community center) "Spartaco" and transformed into a gym for the working-class area of southeast Rome. Contrasting the growing privatization and margination of the area, the Palestra Popolare offers sport activities in different disciplines and raised the level of its athletes to national and international competitions. 

The reportage was entirely shot on 35mm film. Bedsides the single pictures, the work was arranged in "plates" of multiples images and contact sheets. The aim was to break the linear sequence of the "photo-essay" by the inspiration to the popular art of comics.

Using Format